Italian Albanian Catalan Chinese (Traditional) Czech Danish English French German Greek Japanese Korean Portuguese Russian Slovak Slovenian Spanish

Cado

Piano dopo piano Una foglia morta

Dopo un colpo di pistola al cuore Cado

Piano dopo piano E questa volta nessuno

Può far finta che sia solo un gioco

Il capriccio o il pianto di un bambino Cado

Esco da me Da questa sporca storia

Che mi ha preso il fiato

La pelle le mani la testa le labbra il cuore Cado

Corro verso la finestra

Attraverso il muro

Con la mia camicia bianca

Resto ancora appeso al filo Cado

Come l’eco dei miei sogni infranti

Spinti a forza nel mio cuore

L’ombra delle mie paure delle mie avversioni Cado

E mi godo il viaggio Avverto già lo schianto

Le mie mani danzano nel vuoto

Le mie mani danzano l’ignoto Cado

Stavolta non ritorno indietro

Al lavoro che non trovo al salario in nero

Il percorso che qualcuno ha già tracciato per me Cado

salto oltre la ringhiera e vado …

Difficile essere incerti, timorosi e divisi,

difficile sentire il profondo che trae, che chiama e lì restare ancora e tremare soltanto

difficile voler stare e voler cadere.